PARLANO DI NOI

Skeet, la disciplina del tiro al volo che parla gelese

skeet

Fortunatamente, oltre alla cronaca, Gela ultimamente fa capolino nelle testate nazionali grazie a bei titoli per meriti sportivi.
Chi è appassionato di armi, soprattutto di fucili, difficilmente non conosce i nomi Giuseppe Fruscione, Alberto Maganuco, Nicolò Dominante e Giuseppe Gentile.
Sportivi del tiro al volo, disciplina skeet, si sono contraddistinti negli ultimi anni grazie a numerosi successi regionali e nazionali.
Concentrati nei loro obiettivi, allenandosi sotto il sole e la pioggia, vantano il fatto di essere sia lavoratori sia sportivi. Si dividono quotidianamente tra la vita di tutti i giorni, tra turni di lavoro e ore spese a migliorarsi nella loro, oramai, seconda casa, il campo di tiro al volo EniGroup di Gela, a Montelungo.

Parliamo un po’ di loro…

Giuseppe Fruscione

Classe ’75, inizia a praticare lo skeet intorno agli anni ’90, quando aveva solo 14 anni, per poi interrompere la sua attività all’età di 18 anni. In quegli anni conoscerà sul campo la sua futura moglie.
La passione si riaccende nell’aprile del 2013, quando insieme ai suoi futuri compagni di squadra, Alberto Maganuco, Giuseppe Gentile e Nicolò Dominanate, decide  di andare a fare una “serie” nel campo dell‘EniGroup. Da quel giorno, non è più tornato indietro.

I successi
skeet

Fruscione Campione nazionale assoluto terza categoria 2014

Allenandosi assiduamente con Alberto, di cui sarà il mentore, nello stesso anno inizia a collezionare prima successi locali, poi regionali e per poi diventare primo campione di skeet siciliano a livello nazionale. Infatti, dopo un terzo posto al campionato regionale nel giugno 2014, in cui avrà immediatamente il passaggio da terza a seconda categoria, si laurea campione nazionale di skeet assoluto per la terza categoria il 25 settembre 2014. Negli anni successivi, colleziona altri importanti piazzamenti nelle classifiche nazionali e regionali, tanto da entrare in prima categoria nel 2016.

Alberto Maganuco

Nome completo Orazio Alberto, ha iniziato il suo approccio con lo skeet per diletto insieme all’amico Giuseppe Fruscione. Come lui stesso ci racconta, è stato Fruscione a trasmettergli la passione, istruendolo a livello tecnico e mentale. Lo considera il suo mentore.
La carriera di Alberto ha avuto degli alti e bassi.

L’inizio e il declino

Inizia immediatamente con classificazioni a livello nazionale, come il terzo posto nazionale nell’aprile 2014, un altro terzo posto al gran premio nazionale a maggio. Conquista il titolo di campione regionale per la terza categoria il primo giugno 2014. Con i punteggi acquisiti in queste competizioni è passato immediatamente dalla terza alla seconda categoria. Nella gara regionale ha fatto un punteggio necessario al passaggio alla prima categoria, ma le regole FITAV impongono un passaggio di categoria per anno.
Dopo il sesto posto nazionale nel 2014, colleziona insuccessi nel 2015, anno che lui considera tra i peggiori mai vissuti.

Il ritorno
skeet

Squadra regione Sicilia 2016. I gelesi : Gentile, Italiano, Maganuco

Senza mai demordere, apre il 2016 con vari successi. Conquista subito il titolo di campione regionale invernale nel febbraio 2016 al campo Combat Club di Gela. Conquista la quarta posizione al gran premio nazionale di Taranto, diventa vice-campione regionale nel luglio dello stesso anno. Dopo questo piazzamento, acquisisce i meriti per la prima categoria che sarà valida ad inizio 2017. Al campionato nazionale del settembre 2016 si classifica sesto e riceve la convocazione per far parte della squadra siciliana al campionato delle regioni.
Apre il 2017 come vice-campione regionale, a febbraio, per il campionato invernale. Attualmente vanta il primo posto alla prima prova regionale estiva.

Giuseppe Gentile

skeet

Nicolò Dominante campione regionale estivo 2015. Nella foto anche i gelesi Italiano, Maganuco e Fruscione

Inizia insieme Fruscione e Maganuco, conquista un buon punteggio al gran premio nazionale di Matera nel 2015, con l’ottavo posto e diventa subito campione regionale invernale nello stesso anno. Tutt’oggi, tra un impegno di lavoro e l’altro, continua ad avere buoni piazzamenti a livello regionale e azionale.

Nicolò Dominante

Altro pezzo importante del team dell’EniGroup, conquista un sesto posto a Matera nel 2014. Si diploma primo campione regionale estivo nel 2015.

Gli appuntamenti futuri con lo Skeet

Anche quest’anno i nostri campioni stanno gareggiando nelle principali competizioni regionali e nazionali. Pieni di grinta, la loro prossima sfida sarà il Gran Premio di Matera, il 23 aprile.

Facciamo il tifo per loro!

 

Katia Scicolone

Autore: Katia Scicolone

Nata a Vittoria, cresciuta a Gela, Katia si è sempre contraddistinta per l’irrefrenabile voglia di parlare, parlare, parlare… Così, su consiglio dei suoi conoscenti che la invitavano a tacere un po’, ha ben pensato che forse era il caso di seguire il suggerimento… perciò ha iniziato a scrivere!

Skeet, la disciplina del tiro al volo che parla gelese ultima modifica: 2017-08-23T09:51:09+00:00 da Katia Scicolone

Comments

comments

Più letti

To Top