NOI GELESI

Gela e la pittura di Giovanni Iudice. Un legame emozionale per la sua poetica

Gela e la pittura di Giovanni Iudice. Un legame emozionale per la sua poetica

Italiani.it intervista Giovanni Iudice, artista gelese, molto legato alla sua terra natìa

Qual è il rapporto tra la sua arte e Gela?

Il rapporto con la mia città, dichiara Giovanni Iudice, è importante per gli stimoli e le riflessioni nel carpire le fenomeniche emozionali. Come succede ad ogni artista. Vivere in periferia non aiuta un artista della cosiddetta contemporaneità.

Ma c’è avanguardia ovunque se si sa vedere le cose col proprio sguardo. Gela, è una terra di confine europeo in cui le tensioni politico-culturali per un artista, potrebbero incidere positivamente sul lavoro. Si è geograficamente esclusi anche dai centri di potere come dicevo precedentemente. Ma un artista oggi è pure cosmopolita ed il confronto nell’arte è oramai globale.

Essendo un autodidatta, cosa è la pittura per Lei?

La pittura non ha valori per titoli, afferma Giovanni Iudice. Spesso i maestri ci hanno dimostrato che la migliore qualità della pittura non ha trovato riferimenti didattici nelle Accademie.
Il mestiere del pittore non deve essere rigorosamente tecnico seppur conoscitivo nei suoi aspetti del metodo. Ma funzionale al linguaggio cioè alla poetica.

La sua pittura è così reale da non poter essere considerata una semplice rappresentazione della realtà. Cosa intende per pittura reale?

Per realtà vi sono aspetti relegati al linguaggio, come dicevo già nel punto precedente. Una figurazione ha necessità, in primis, di preoccuparsi della sua forma, della sua oggettività, in quanto noi artisti siamo costruttori di nuove immagini e certezze. Per questo, subentra la catarsi della questione morale non solo per forma ma per contenuti.


Artisti della realtà o realisti, sono coloro che hanno un rapporto diretto con il sociale, con la quotidianità senza spazio alla retorica. Questo difficile preambolo, consiste nel rappresentare la realtà epurandosi da contaminazioni storiche e nostalgiche stagnazioni. Un artista deve essere iconoclasta.

Italiani.it ringrazia Giovanni Iudice per la sua preziosa intervista che ci ha lasciato.

Rossana Nardacci

Autore: Rossana Nardacci

Laurea Magistrale in Informazione, Editoria e Giornalismo presso L’Università Roma Tre.
Corso di Social Media Marketing&Social Listening presso Bloo Srl di Pescara abilitante alla professione di Social Media Manager, professione che svolgo attualmente collaborando con diverse web agency. Mi occupo principalmente di Content Marketing e Social Media Marketing per aziende e liberi professionisti, redigo testi Seo Oriented e curo le strategie per blog aziendali.
Sono Docente di corsi di Social Media Marketing per aziende e futuri professionisti

Gela e la pittura di Giovanni Iudice. Un legame emozionale per la sua poetica ultima modifica: 2017-05-29T12:30:53+00:00 da Rossana Nardacci

Commenti

Più letti

To Top