SPORT

Skateboarding Gela: quando lo sport “valorizza” giovani e territorio

Skate lungomare gela

Skateboarding Gela: intervista a Steven Micciché, responsabile S.M.A.F Skateboarding

Li abbiamo visti al lungomare di Gela con i loro skate: sono ragazzi e ragazze di tutte le età che si cimentano in evoluzioni, che fanno del loro sport un vero e proprio stile di vita ma non solo. Questi giovani hanno rivalutato il nostro lungomare. Il nostro bellissimo lungomare. Sono ragazzi che amano il nostro paese e per questo che si impegnano per renderlo migliore. Abbiamo parlato con Steven Micciché, fondatore del gruppo “Gela Skate” che ci ha spiegato cos’è lo skateboarding e come, grazie all’aiuto dell’associazione S.M.A.F. stanno portando avanti questo bel progetto di innovazione sportivo/culturale a Gela

Come è nato lo Skateboarding?

Lo Skateboarding nasce negli anni ’50 in California, per permettere ai surfisti di praticare il loro sport anche in assenza di mare mosso, è praticato in tutto il mondo e grazie al successo sempre maggiore riscontrato tra i giovani dal 2020 sarà anche uno sport olimpico. Lo skateboard in sè ebbe uno sviluppo graduale: i primi skate erano sottili tavole di legno, alle quali erano fissati due carrelli metallici con due ruote ciascuno, anch’esse metalliche; il materiale delle ruote venne sostituito con l’argilla ed in seguito con materiali plastici, sulla superficie della tavola venne posto un materiale antiscivolo e per la tavola venne utilizzato acero canadese in strati (da 5 a 9) e resina epossidica. Nel 1976 in Florida venne aperto il primo Skate Park; Alan Ollie Gelfand inventò l’ollie, ovvero l’alzare la tavola senza l’uso delle mani e nel 1978 lo skate venne riconosciuto dal C.O.N.I. .

Quando ha iniziato a diffondersi a Gela?

Intorno agli anni ’70 lo skateboarding ha impattato contro la società gelese, ma solo nel 2017 è avvenuta la sua massima diffusione. Tutto inizia nel 2011, quando creai il gruppo facebook GELA SKATE, che conta ormai più di 160 membri, adesso punto di riferimento saldo per tutti coloro che praticano questo sport, con la speranza di radunare un numero sempre maggiore di appassionati e far emergere questa realtà; il gruppo è eterogeneo, gli atleti hanno un’età compresa tra i 5 e i 40 anni, tra studenti, lavoratori, universitari, autoctoni e fuorisede ed è aperto a chiunque voglia cimentarsi in questo sport.

skateboarding Gela, intervista steven miccichè

Perchè proprio lo Skateboarding?

Perché probabilmente è l’unico sport che si interpone tra la tua vita e la tua esperienza sportiva, modificandole ed amalgamandole in un’unica essenza, divenendo oltre che passione, anche uno stile di vita. Ti permette di sentirti libero e di svagare la mente, è uno sport ricco di soddisfazioni.

Che rapporto c’è con i più piccoli?

Un rapporto quasi fraterno unisce gli skaters fra loro, i più grandi sentono quasi il dovere di indirizzare, aiutare ed accompagnare i più giovani in questa realtà, è un rapporto puro, che contribuisce a formare gli atleti di domani. Le soddisfazioni non arrivano esclusivamente quando si è capaci di chiudere un trick. Vedere un bambino di 8 anni chiudere il suo primo ollie dopo tanti sacrifici è una gioia indescrivibile, vederlo correre incontro a te gioioso e ringraziarti per il tuo aiuto ti ripaga del tempo speso con loro.

Pensi sia uno sport educativo?

Tutto dipende da chi e come si pone come educatore. All’interno di un’associazione con gente preparata dal punto di vista educativo e pedagogico, può solo fare del bene. È uno sport che ti tiene a stretto contatto con la “strada” e con l’ambiente cittadino, è compito tuo tenere gli spazi puliti, non sporcare ed indurre nei concittadini l’ideale di pulizia. Esempio è l’evento di pulizia del lungomare organizzato l’11 marzo dai giovani skaters gelesi che ha riscosso un forte consenso tra i gelesi.

Dove si può praticare lo Skateboarding a Gela?

Potenzialmente ovunque vi sia una superficie liscia, in pratica è un po’ più complesso. Vi sono varie discipline legate allo skateboarding. Cruising (lunghe distanze sopra uno skate tra le vie della città). Street (su strada nei vari spot cittadini) e rampa (in uno skatepark). Per lo street non mancano spot cittadini. Il posteggio del nuovo tribunale, i piazzali antistanti le chiese Regina Pacis, San Giacomo e Chiesa Madre, il nuovo lungomare e la pista in Viale Enrico Mattei, dietro il campo di calcio dell’Amo Gela. Purtroppo non vi sono ancora skatepark in città.

skateboarding sul lungomare di Gela

skateboarding sul lungomare di Gela

Quali sono le realtà che portano avanti questa disciplina?

Il gruppo Gela Skate è sempre presente nello scenario cittadino, e nell’ultimo anno una sua ramificazione ha preso identità. Los Zetas Crew, conosciuta per la sua presenza massiva sul nuovo lungomare. S.M.A.F. (Sport, Musica, Arte e Folklore) è l’associazione culturale che ha sposato questa iniziativa ed aperto la sezione associativa dello “skateboarding”. Ha riscosso molto successo a livello cittadino grazie soprattutto agli eventi di cui é stata organizzatrice. Come il Carnevale Gelese e la “Riqualificazione dell’ex Dogana” antistante la Guardia Costiera. L’associazione ha inoltre provveduto all’acquisto di strutture destinate allo skateboarding. Tutto ciò, grazie anche agli sponsor locali, data l’assenza di park in città.

Riqualificazione cittadina. Come e perchè?

Si parla di giovani legati alle proprie radici. Tenere un ambiente pulito è dovere di tutti. Trovare un ambiente pulito é un diritto dei cittadini. È questione di educazione. Il lungomare è solo il punto di partenza per un progetto molto più ampio che abbraccia diverse zone della città. Nella speranza di portarle al loro massimo splendore. Semplicemente promozione locale.

Dove si può imparare questa disciplina?

Chiunque voglia entrare nel mondo dello skateboarding gelese può iscriversi al gruppo facebook GELA SKATE ed impararne le basi; il gruppo unisce appassionati dello skateboarding, rollerblading, aggressive inlining, longboarding, breakdance e freestyle.

Se volete avvicinarvi a questo mondo ecco alcuni contatti utili:

Gruppo facebook GELA SKATE 
Presidente S.M.A.F. Gaetano Arizzi 3425745567
Responsabile S.M.A.F. Skateboarding Steven Miccichè 3463774010

Flavio Agati

Autore: Flavio Agati

Sogno una Gela migliore e valorizzata. Nel frattempo, faccio web marketing per hotel!

Skateboarding Gela: quando lo sport “valorizza” giovani e territorio ultima modifica: 2017-06-12T12:20:00+00:00 da Flavio Agati

Commenti

Più letti

To Top