STORIE E TRADIZIONI

I gemellaggi di Gela: Eleusi, Nordkapp e Wittingen

gemellaggi - Gela

Come è ben noto ai più, Gela è una città di fondazione greca. La sua zona archeologica è la più grande testimonianza della sua collocazione nella Magna Grecia. E per questo motivo uno dei suoi gemellaggi è con una città ellenica, Eleusi. Questo, comunque, non è l’unico legame internazionale della città.

Eleusi, il più importante dei gemellaggi di Gela

Il principale tra i gemellaggi di Gela, come detto, è la città di Eleusi. Questo comune di circa trentamila abitanti si trova nell’Attica Occidentale, di fronte all’isola di Salamina, teatro della battaglia decisiva per la vittoria dei greci sul nemico persiano.
Eleusi, fino al VII secolo a.C., fu una delle città-stato greche. Successivamente entrò nell’area di influenza della più importante Atene. L’elemento più importante di questo luogo era senz’altro il tempio dedicato alla dea Demetra, nell’acropoli, costruito in età micenea. Qui, infatti, si svolgevano dei celebri riti di iniziazione religiosa, chiamati misteri eleusini. La tradizione di questi riti è legato al mito del rapimento della dea delle messi e sposa di Ade, Persefone, da parte della dea Demetra.

gemellaggi - panorama di Eleusi

Veduta di Eleusi e degli scavi archeologici della città antica

È proprio la strada che fu utilizzata dagli iniziati per compiere il pellegrinaggio rituale a collegare Eleusi ad Atene. Il declino della città fu contestuale alla sottomissione delle popolazioni greche ai romani. Se l’imperatore Adriano migliorò la viabilità costruendo un ponte romano lungo la via sacra, Teodosio due secoli più tardi chiuse il santuario. Dopo pochi anni la città subì il saccheggo da parte dei barbari e il successivo abbandono.
L’antica città greca venne scavata nel 1882 e i reperti ritrovati si trovano nel museo archeologico. La sua storia e le sue bellezza la porteranno, nel 2012, ad essere capitale europea della cultura insieme a Novi Sad e Timosoara.

Nordkapp e Wittingen

Eleusi è solo uno dei tre gemellaggi di Gela. Altri due sono i legami cittadini profondi e legano la città nissena a due centri del nord Europa, dotati di panorami e paesaggi molto diversi da quelli siciliani. Il primo è una città del nord della Norvegia, Nordkapp (Capo Nord). Qui si trova la punta nord della penisola di Magerøya, nel punto più a Nord dello stato scandinavo. Il suo nome deriva dalla definizione data dall’esploratore inglese Richard Chancellor, passato di qui durante la ricerca del passaggio a nord-est. Questa città si trova a poco più di 500 chilometri dal circolo polare artico e sulle sue coste è possibile ammirare il fenomeno del sole a mezzanotte dall’11 maggio al 10 agosto. Nell’area di Nordkapp, inoltre, è possibile ammirare anche un altro fenomeno straordinario: quello dell’aurora boreale.

gemellaggi - L'aurora boreale vista dalle coste di Nordkapp

L’aurora boreale vista dalle coste di Nordkapp. Fonte: TripSavvy

L’ultima tra le città gemellate con Gela è la piccola Wittingen, comunità tedesca di appena undicimila abitanti. Già menzionata nei documenti del VIII secolo, della fondazione di questo centro non si sa molto. Nel Medioevo si trovava al confine prime del vescovado di Hildesheim e poi del nuovo Vescovado di Halberstadt. Punto di scambio e sosta notturna, Wittingen costituì un passaggio importante verso l’Altmark. Nel 1519 fu completamente distrutta e successivamente ricostruita con maggiori fortificazioni cittadine.

Luigi Bove

Autore: Luigi Bove

Amante della scrittura, dell’arte, del calcio e della vita. Filosofo mancato, sportivo mancato, studioso..mai stato. Mi piace scoprire i vari aspetti del mondo, restando sempre legato alla mia città, Caserta.

I gemellaggi di Gela: Eleusi, Nordkapp e Wittingen ultima modifica: 2019-06-11T09:00:08+02:00 da Luigi Bove

Commenti

Più letti

To Top