CHIESE

Gela celebra la Madonna delle Grazie

2 Luglio

Si accendono le luminarie ed entrano nel vivo i festeggiamenti in onore della Madonna delle Grazie. Gela si prepara al 2 Luglio iniziando le celebrazioni con la fiaccolata, aux flambeaux, di sabato 23 giugno che partirà dall’ospedale Vittorio Emanuele di Gela.

L’apertura della festa e la sittina in onore di Maria SS delle Grazie

I festeggiamenti si aprono ufficialmente con la fiaccolata, che partirà dall’ospedale Vittorio Emanuele intorno alle ore 23.00. I fedeli in preghiera davanti al quadro di Maria SS delle Grazie lo porteranno in processione fino alla Chiesa dei Cappuccini.
Questo primo appuntamento, da qualche anno, segna l’inizio delle celebrazioni che vedranno una settimana densa di appuntamenti liturgici. Durante questo solenne settenario, a sittinail popolo si rivolgerà alla Madonna attraverso la preghiera della Coroncina e partecipando alla celebrazione eucaristica. Quest’anno le celebrazioni saranno presiedute da Don Michele Cavallo, Vicario Foraneo e Vicario per la Pastorale delle famiglie della Diocesi di Pozzuoli.

Gaetano Arizzi in itGela

Luminarie in via Cappuccini in onore della Madonna delle Grazie a Gela

La Festa della Madonna delle Grazie

Quella in onore a Maria SS. delle Grazie è senza dubbio la festività religiosa più sentita dalla popolazione gelese.
Il 2 Luglio, giorno della festa, avrà inizio con le celebrazioni eucaristiche a partire dalle 6.00 e a seguire per ogni ora. Il Solenne Pontificale delle 11.00, presieduto da Fra Gaetano La Speme, Ministro Provinciale dei Frati Minori Cappuccini di Siracusa, precederà il gran salve di moschetteria e mortai. Alle 16.00 il simulacro ottocentesco della Vergine con il Bambino Gesù, verrà portato dal popolo gelese per le vie della città. Quando il venerato simulacro della Madonna giungerà presso viale Mediterraneo, si terrà lo spettacolo pirotecnico a mare, lato est della Conchiglia. La processione si concluderà con la solenne benedizione davanti alla Chiesa dei Cappuccini.
In occasione della ricorrenza i devoti renderanno grazie alle Vergine con i loro voti: la promessa del viaggio, che molti compiono scalzi o con i cannili, ceri votivi. Inoltre, un’antica tradizione vuole che la festa sia dedicata alla benedizione dei bimbi, che durante il settenario o la processione, vengono svestiti e, tra le mani di un Padre Cappuccino, presentati alla Madonna.

Visione di oggi

Presentazione dei bambini alla Madonna delle Grazie

Un cuore sincero che prega Maria può ottenere immense grazie, perché, Lei, «come una vera madre cammina con noi, combatte con noi ed effonde la vicinanza dell’amore di Dio».

Madonna delle Grazie Gela

La Madonna della Grazie lungo le strade di Gela

Lidiana Zappietro

Autore: Lidiana Zappietro

Ingegnere edile-architetto con la passione per l’arte, la letteratura e la scrittura nata tra i banchi del Liceo classico.
Oggi, insegno a Milano in una scuola media ma il mio “cuore” è fortemente legato alla mia città natale, Gela!

Gela celebra la Madonna delle Grazie ultima modifica: 2018-06-21T18:03:29+00:00 da Lidiana Zappietro

Commenti

Più letti

To Top